Bionieri

ai confini tra selvatico e coltivato

Ecco cosa vi occorre:

- Trapanino a mano (o avvitatore elettrico)

1 Punta per legno (quelle con la parte terminale appuntita), dimensione a piacere

- Forbici

1 o più bottiglie di plastica trasparente con relativo tappo (con bottiglie di plastica più dura si ottengono risultati migliori)

Per prima cosa tagliate più o meno a metà la bottiglia, in questo modo otterrete 2 "campane" di plastica.

Ora praticate dei fori col trapanino in punti diversi su entrambe le "campane" per permettere all'aria di entrare, tenete conto che più fori fate più la struttura della bottiglia si indebolisce e più l'umidità evapora all'esterno. Pochi fori faranno rimanere l'umidità e il calore all'interno ma potrebbero anche non essere abbastanza per l'apporto di ossigeno. Decidete voi quanti fori praticare, io ne ho fatti all'incirca 5-10 per campana ma ho usato una punta abbastanza grossa.

Cercate di concentrare i fori sulla parte superiore o comunque in punti strategici delle forme della bottiglia in modo tale che l'acqua piovana riesca a scorrervi e a penetrare all'interno.

Per quanto riguarda la dimensione dei fori anche qui potete scegliere quello che ritenete più opportuno, io ho usato una punta da 5mm ma si è rivelata un po' troppo grossa perché le limacce vi passano all'interno. Direi che un 2mm circa può bastare, raddoppiando la quantità di fori.

Da una bottiglia quindi si ottengono due campane di plastica che proteggeranno i vostri semi e i vostri germogli fino a quando non avranno raggiunto le dimensioni giuste per resistere all'attacco delle limacce e degli uccelli.

Per impiegarli, basta seminare come si fa normalmente ovvero si fa un buchino e si mette il seme, poi lo si ricopre. La campana di plastica va inserita nel terreno facendo pressione mentre si ruota il polso. Se avete impiegato bottiglie con plastica leggera il processo potrebbe essere molto più complicato in quanto la campana tenderà a schiacciarsi un poco quando la pressate contro il terreno. Anche terreni argillosi come il mio renderanno il processo più difficile.

Se in caso non riuscite a inserire la campana nel terreno praticate dei solchi nel terreno per facilitare la penetrazione della plastica.

Io ho provato con diversi tipi di bottiglie e quelle con la plastica più dura (es. coca cola) si prestano meglio a questo scopo.

Questo è il risultato finale: germogli di girasole in bottiglia :)

Per ora sembra funzionare tutto alla perfezione... su una decina di germogli di girasole 1 germoglio è stato mangiato.

Non garantirà che tutte le piantine ce la facciano, ma questo sistema aumenterà esponenzialmente le loro possibilità di sopravvivere soprattutto se il vostro orto è infestato dalle limacce quanto il mio. (eventualmente usate della cenere o altro materiale anti-lumaca attorno alla bottiglia)

Quasi tutti i germogli di girasole che ho lasciato senza protezione sono stati mangiati, quindi.

Per quanto riguarda il fabbisogno idrico non ho avuto problemi per ora, le piogge sono state sufficienti, e l'acqua comunque penetra in profondità dove c'è più bisogno anche se la fate scorrete lateralmente alla campana.

Spero che questa "dritta" vi possa tornare utile, ciao alla prossima!

Tag: bottiglie, germogli, girasole, limacce, lumache, piantine, plastica, protezione, riciclare, riutilizzare, Altro...semi

Visualizzazioni: 689

Risposte a questa discussione

Bravo Alessando, proprio un'ottima idea.

Se non trovo un trapanino forerò la bottiglia con una punta riscaldata ;-)

Buona fiorituradi girasoli!

Barbara

Grazie, si anche una punta riscaldata dovrebbe andar bene.  Ciao.

RSS

Attività Recenti

Luca Perina ha pubblicato un evento
ieri
Chiara Gianferrari ha commentato un post del blog di manù Un nuovo parassita delle api, l' Aethina Tumida
ieri
Ivano Allione ha commentato la foto di marines zanini
lunedì
Matteo Pernigotti ha pubblicato un evento

fiera mercato della filiera corta e bio Montemignaio (AR) 29 e 30 novembre 2014 alle ore Montemignaio (AR) a 35 km da Firenze

29 Novembre 2014 a 30 Novembre 2014
domenica
Francesca Covelli ha pubblicato un evento

Il Giardino dei frutti dimenticati alle ore Bari

30 Novembre 2014 tutto il giorno
venerdì
Fabio Saracino è ora membro di Bionieri
20 Nov
manù ha pubblicato un video

Rob Hopkins - Grow in Transition - sala centofiori - Bologna 28 Ottobre 2014

Filmato della conferenza di Rob Hopkins organizzata dal Serpieri CityFarm, cui hanno partecipato oltre 300 ragazzi di alcune scuole superiori: Liceo Renzi di...
20 Nov
manù ha risposto alla discussione di manù TRANSIZIONE E DECRESCITA
20 Nov

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

© 2014   Creato da Renato Pontiroli.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio